NETLOGICA - NUOVE PROCEDURE DI BACKUP AUTOMATICO

 

 - - -
  netlogica logo web

CYBERSECURITY - BACKUP RIDONDATI

Nuove procedure di backup automatico

 
         
   

Spett.le Visitatore,

 

Netlogica è lieta di informare i suoi Clienti di aver attivato su tutti i server nuove procedure di backup automatico che vanno in sovrapposizione alle preesistenti e senza alcun aggravio nei costi a loro carico.

Progettare software intrinsecamente sicuro, paradigma del security by design secondo pattern che applichiamo costantemente; mantenere aggiornate le versioni in tempi rapidi seguendo le vulnerabilità note ovvero gli exploit indicati dal CVE (Common Vulnerability and Exposure del MITRE); progettare strumenti di rilevazione dell'attività di malware, come ad es. il nostro netShield; monitorare lo status dei servizi che eroghiamo tramite software di analisi dei log con avvisi in tempo reale in caso di anomalie; riavviare automaticamente i servizi che per un evento imprevisto possano arrestarsi (v. dal nostro blog "Riavvio dei servizi? Automatico è meglio!")... tutto ciò sarebbe inutile senza un efficace sistema di disaster recovery:

"Dove il compito della cybersecurity è la protezione dei dati e la riservatezza delle comunicazioni, compito delle tecniche di disaster recovery è il ripristino in tempi brevi di dati e servizi quando questi siano corrotti oppure non correttamente funzionanti per eventi imprevisti ed improvvisi. (Mario Rossano, CEO Netlogica).

Il backup, che deve essere sempre verificato, è lo strumento principe di queste tecniche, ed è fondamentale farlo, farlo in modo automatico e farlo con frequenza e ridondanza.

Netlogica ha da sempre effettuato backup automatici e ridondati su server differenti, abbiamo però voluto incrementare ulteriormente la ridondanza impostando su una differente farm un nuovo sistema di storage - a sua volta oggetto di backup - ove far afferire i backup (ridondati) dall'infrastruttura principale, in modo da essere cautelati anche da eventi imprevisti come calamità naturali che possano investire la farm principale, con la certezza di poter procedere in ogni caso al ripristino dei dati e dei servizi per tutti i nostri clienti.

Inoltre abbiamo attivato un nuovo storage della capacità di 30 TB (30'000 Gigabyte) presso i nostri uffici, ove ogni settimana viene eseguito un ulteriore backup di tutta la nostra infrastruttura.

Il nuovo sistema di backup automatico è dunque configurato nel modo seguente:

  • ogni server effettua un backup automatico residente sullo stesso server ogni giorno;
  • tutti i nostri server inviano inoltre quotidianamente il proprio backup verso uno storage remoto (presso altra farm) che raccoglie tutti i backup in copia;
  • il nuovo server di backup presso i nostri uffici effettua una ulteriore copia settimanale dello storage remoto - a sua volta oggetto di backup locale - dove afferiscono i backup di ogni singolo server.

Siamo quindi in grado di affrontare scenari di disaster recovery nel caso di guasto grave sulla farm principale ed anche in caso di contemporaneità di guasto su entrambe le farm.

Su tutti i backup sono applicati algoritmi di crittografia forte.

 

Il nuovo sistema è già in produzione (online ed operativo) e, come anticipato, si aggiunge al preesistente sistema di backup e verifica.

Nessuna azione è richiesta da parte dei nostri clienti.

 

Cordiali saluti 

netlogica logo webtitle small

 

   
         
 - - -
Non desideri ricevere altre comunicazioni? Clicca qui per rimuoverti dalla lista dei destinatari

 

X

Right Click

No right click